DETRAZIONE SPESE DI TRASPORTO PUBBLICO

 

In sede di compilazione della dichiarazione dei redditi c’è una interessante detrazione per le spese di abbonamenti al trasporto pubblico; tale detrazione è riconosciuta nella misura del 19% su un tetto massimo di spesa di Euro 250 (tale tetto deve intendersi cumulativo proprio e dei propri famigliari a carico), per l’acquisto di abbonamenti del trasporto pubblico locale.

Facciamo un po’ di chiarezza con qualche esempio:

  • Tizio spende Euro 100 per il suo abbonamento ed Euro 200 per l’abbonamento del figlio a carico; purtroppo Tizio potrà calcolare la detrazione unicamente su Euro 250, anche se la spesa effettiva è stata di Euro 300. La detrazione sarà pari ad Euro 48 (250 x 19% = 47,50 arrotondato a 48);
  • Tizio non ha alcun famigliare a carico e spende per il suo abbonamento Euro 400, Pinco (moglie di Tizio) spende per il figlio a carico Euro 100; Tizio potrà contare su una detrazione calcolata su Euro 250 (anche se ha speso 300) e Pinco potrà calcolare la detrazione su Euro 100 (spesa del figlio a carico). Tizio avrà diritto ha una detrazione di Euro 48 (250 x 19%), e Pinco di Euro 19,00 (100 x 19%).

Quali tipologia di abbonamenti sono ricompresi?

Tutti gli acquisti di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, senza specifico riferimento alla tipologia di trasporto, ammettendo quindi l’utilizzo del trasporto su gomma, rotaia o nave. Sono esclusi dal calcolo i titoli di viaggio con durata oraria (ad esempio i biglietti che durano 24 ore) e le cosiddette “carte di trasporto integrate”, cioè quelle carte che oltre il trasporto comprendono una serie di altri servizi (ad esempio l’accesso ai musei).

Quali documenti mi servono per ottenere la detrazione in dichiarazione?

È necessario avere idonea documentazione che contenga le seguenti informazioni:

  • denominazione del soggetto che eroga il servizio;
  • descrizione del servizio;
  • spesa sostenuta;
  • data di emissione;
  • numero progressivo dell’abbonamento.

 

Dott. Tommaso Saglietti

By | 2019-06-21T10:52:14+00:00 giugno 21st, 2019|Senza categoria|0 Comments

Leave A Comment